Presentazione

Nei primi del Novecento “approdarono” a Burano, con le loro tavolozze, i pittori Gino Rossi, Moggioli, Pio Semeghini, Novello e Mario Vellani-Marchi celebrando l’inizio di una stagione importante per l’arte moderna, offrendo l’isola quale polo di riferimento di una pittura alternativa ai modelli costitutivi della corrente pittorica del primo novecento.
Ed è qui che negli anni settanta il pittore Silvio Consadori mi fece intraprendere un cammino di crescita personale che partiva dalla conoscenza e valorizzazione di questo paesino lagunare che allora si offriva ancora in tutta la sua armonia e bellezza con i canali assonati, l’osteria da Romano, e le minute case dipinte con colori a calce che sbiadendo si univano in morbide tinte pastello.
Ora naturalmente Burano non è più quella che i maestri del primo novecento hanno rappresentato, contribuendo a farla conoscere in tutto il mondo. Le stesse case sono state ridipinte a colori forti o addirittura violenti, con prodotti sintetici, e la sensazione che se ne ricava è quella di un eccessivo involgarimento.
La convinzione che l’arte del futuro deve avere un legame stretto con la storia per non dimenticare da dove arriviamo e che per riscrivere i linguaggi del futuro dobbiamo conoscere quelli del passato ci porta a rafforzare, come associazione, l’impegno verso la promozione e attuazione d’iniziative culturali volte a favorire l’estensione di attività a carattere artistico, storico, sociale, artigianale, educativo e ricreativo.
L’Associazione Artistica Culturale di Burano che attinge la sua ispirazione e motivazione culturale dall’area e nell’area dove ha sede, nasce spontaneamente tra gruppi di persone nel 1994, con lo scopo di animare le attività culturali dell’isola nel segno di dare continuità a questa lunga tradizione artistica, promuovendo la valorizzazione del corpus delle donazioni fatte dagli artisti che nel corso degli anni hanno contribuito a potenziare, valorizzare l’isola e le sue tradizioni.

Tobia Bressanello

Notizie recenti

PRESENTAZIONE DEL LIBRO CA’ DE PILAR

SIETE TUTTI INVITATI ALLA PRESENTAZIONE
VENERDì 22 GIUGNO 2018 ALLE 17.30
PRESSO IL CENTRO CIVICO CULTURALE “B. GALUPPI”

Il libro in questione è una raccolta romanzata di piccoli ricordi, immagini e bozzetti, tutti ispirati agli oggetti custoditi all’interno di una delle abitazioni buranelle, appena oltre il Ponte di Pontinello a San Mauro. Le vicende narrate ricostruiscono l’esistenza nell’isola di una delle sue abitanti; costituiscono anche un’occasione preziosa per rievocare alcuni degli eventi storici più rilevanti, curiosi o caratteristici che hanno interessato Burano durante lo scorso secolo.

@pilar.burano #pilar.burano

Pubblicato in News
  1. Vi aspettiamo! CONCERTO CHORUS MAMA Commenti disabilitati su Vi aspettiamo! CONCERTO CHORUS MAMA
  2. Esce oggi il nuovo numero de “IL PONTE” – quarto anno di attività Commenti disabilitati su Esce oggi il nuovo numero de “IL PONTE” – quarto anno di attività
  3. BURANO, CULLA DEL CARNEVALE DEL ‘900 Commenti disabilitati su BURANO, CULLA DEL CARNEVALE DEL ‘900
  4. TORCELLO:LETTURE SUL TRONO DI ATTILA Commenti disabilitati su TORCELLO:LETTURE SUL TRONO DI ATTILA