La storia del mitico Premio Burano attraverso sessant’anni di pittura

Da Il Gazzettino del 18.03.2006 
CARIVE A SAN LUCA Documentato il ventaglio formale ed espressivo
La storia del mitico Premio Burano attraverso sessant’anni di pittura 

VENEZIA – Una bella mostra, godibile ed interessante, che ha quantomeno il merito di riporre all’attenzione della città lo storico Premio Burano, nel sessantesimo anniversario della sua istituzione, avvenuta nel lontano 1946. Era la prima manifestazione artistica del dopoguerra e venne segnata da una clamorosa polemica dell’allora giovane Emilio Vedova che, per protesta nei confronti del premio assegnato a Carlo Dalla Zorza, ritenuto esponente del passato, gettò “il suo quadro in laguna. Subito amorevolmente raccolto e tuttora conservato dal mitico Romano Barbaro nella sua storica trattoria oggi gestita, con uguale «accoglienza», dai figlio Orazio. Il premio ebbe tuttavia vita breve perché già nel 1956 era in crisi sostituita negli anni successivi dal Piccolo Premio Burano di Pittura (1966), poi dal Premio Burano di Pittura (1974) e più tardi (1966), infine, dalla manifestazione Invito al Colore, tenacemente voluta da Emilio D’Este.
La mostra, che è stata allestita (aperta fino al 7 aprile) nel salone d’ingresso della Cassa di Risparmio in Campo San Luca, allinea ventidue dipinti provenienti dalla raccolta permanente della Galleria d’Arte di Burano, scelti tra le donazioni ed i premiati nelle varie edizioni. Si tratta di opere di Carlo Dalla Zorza, Armando Tonello, Mario Vellani Marchi, Remigio Barbaro, Virgilio Guidi, Francesco Trevisan, Nino Memo, Giuseppe Senigaglia, Toni Fontanella, Carlo Memo, Dino Costantini, Dina Bellotti, Gastone Grassi, Aldo Andreolo, Saverio Rampin, Vittorio Basaglia, Vincenzo Eulise, Attilio Carrer, Bruno Blenner, Giorgio Di Venere, Mario Tonicelli e Giovanni Vio. Documentando un ampio ventaglio formale ed espressivo, prevalentemente legato all’isola di Burano ed alla laguna veneziana. Rivelando tuttavia che la crisi del Premio è dovuta al fatto che l’arte e gli artisti sono nel frattempo radicalmente cambiati e che risulta impensabile che oggi artisti importanti vadano a vivere e dipingere Burano.
Enzo Di Martino 

Un pensiero su “La storia del mitico Premio Burano attraverso sessant’anni di pittura

  1. I like what you guys are up too. Such clever work and reporting! Carry on the excellent works guys I have incorporated you guys to my blogroll. I think it will improve the value of my website faecddggfebb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *