Premio Burano di Pittura 2008

Articoli usciti sui quotidiani locali inerenti alla manifestazione

Da La Nuova di Venezia del 16 settembre 2008

Burano, un’isola fra silenzi e colori

È «Lavandare» di Andrea Tagliapietra l’opera vincitrice del Premio Burano di pittura: l’annuncio è stato dato all’inaugurazione della mostra di tutte le 60 opere ammesse aperta sino al 21 settembre nella galleria d’arte alla scuola Galuppi di Burano (orario 10.30-12.30, 15-18.30). La giuria, composta da Carlo Montanaro, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, Cristina Beltrami, Christian Palazzo, Bruno Rosada e Franco Tagliapietra ha premiato «Lavandare» «per aver colto un frammento di vita lagunare con uno stile diretto e di grande intensità emotiva». Il secondo riconoscimento in palio «Invito al colore» è andato, invece, a «Omaggio a Burano» di Sonia Zuccon «per aver colto con senso di forma e colorismo una veduta dell’isola di Burano attraverso il linguaggio delle avanguardie». Quest’ultimo premio è stato messo a disposizione dall’Associazione Artistica Culturale di Burano, che si è a lungo battuta per la rinascita del premio. «Per molti anni si è parlato di rinascita del Premio Burano», sottolinea Tobia Bressanello, presidente dell’Associazione, «ora quel che era un progetto è diventato realtà». I sette premi acquisto sono andati a «Mazzorbo in blu» di Giancarlo Allegretto, «Laguna con capanno» di Donino Borin, «Burano», di Tatiana Carapostol, «Laguna interna» di Paolo Seno, «Paesaggio estivo a Lio Piccolo» di Francesco Caiselli, «Paesaggio lagunare» di Chiara Somma, «Barche lungo il canale» di Marina Pantarotto. Premio speciale alla carriera a Silvio Geat. Dal 22 al 30 settembre il Premio Burano emigra a Venezia: le opere saranno esposte nella Scoletta San Zaccaria. (Giuseppe Barbanti)

 Da Il Gazzettino del 14.09.2008

Il Premio Burano va ad Andrea Tagliapietra

I quadri del concorso esposti alla Galuppi

Andrea Tagliapietra con “Lavandare” si è aggiudicato il Premio Burano di pittura, assegnato ieri alla scuola media Galuppi dell’isola nel corso dell’inaugurazione della rassegna promossa dall’Associazione artistica culturale di Burano .

La commissione composta da Carlo Montanaro, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, Cristina Beltrami, Christian Palazzo, Bruno Rosada e Franco Tagliapietre, ha scelto l’opera di Tagliapietra “per aver colto – si legge nella motivazione – un frammento di vita lagunare con uno stile diretto e di grande intensità emotiva”. Il secondo premio “Invito al colore” è invece andato a Sonia Zuccon con il suo “Omaggio a Burano ” che ha proposto una particolare veduta dell’isola filtrata attraverso il linguaggio delle avanguardie.

Altri riconoscimenti assegnati dalla giuria sono andati a “Mazzorbo in blu” di Giancarlo Allegretto (al quale è stato attribuito il premio “Bruno Rossi”), a “Laguna con capanno” di Donino Borin (premio “Soc. Profmetall”), a “Burano ” di Tatiana Carapostol (premio “Hotel Junior”), a “Laguna interna” di Paolo Seno (premio “Trattoria al Gatto nero”), a “Paesaggio estivo di Lio Piccolo” di Francesco Caiselli (premio “Trattoria da Romano”), a “Paesaggio lagunare” di Chiara Somma (premio “Marina Fiorita”), e a “Barche lungo il canale” di Marina Pantarotto (premio “Gragolin”).

La commissione del Premio Burano di pittura 2008 ha quindi assegnato il premio alla carriera a Silvio Geat “per la coerenza e il grande e generoso impegno”, ed ha segnalato Giorgio Fisicaro e Arturo Siebessi per le opere “Quiete palustre” e “Laguna”.

 Da La Nuova di Venezia del 10.09.2008

Burano, 60 opere in mostra

Si inaugura sabato 13 settembre prossimo a Burano – alle 17.30 nella Galleria d’Arte ospitata nella Scuola Galuppi – la mostra delle opere ammesse all’edizione 2008 del Premio Burano di Pittura, una manifestazione nata nell’immediato dopoguerra per volontà di un gruppo di artisti, protagonisti dell’esperienza della «Scuola di Burano» e ripresa ora, dopo alterne vicende che avevo portato ad una sua definitiva sospensione nel 1991, per iniziativa dell’Associazione artistica culturale di Burano presieduta da Tobia Bressanello.  Trenta gli artisti ammessi, sessanta le opere esposte scelte da una commissione formata da Virginia Baradel, Cristian Palazzo, Bruno Rosada, Franco Tagliapietra e Carlo Montanaro, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.  La rinascita di questo premio, resa possibile dal sostegno assicurato da Municipalità, Comune e Provincia, prende le mosse, come sottolinea Emilio D’Este, coordinatore della mostra, dal binomio «amore per la laguna veneta e arte».  La mostra resterà aperta sino al 21 settembre, con orario 10.30-12.30 e 15-18.30. La stessa mostra potrà anche essere visitata in centro storico a Venezia dal 22 al 30 settembre, nella Scoletta San Zaccaria. (g.b.)

 

 

Da Il Gazzettino del 09.09.2008

Ritorna a Burano il Premio di Pittura

Ritorna il premio “Burano ” di pittura 2008, dopo un’attesa durata quarant’anni. “Siamo giunti finalmente all’epilogo organizzativo – spiega il coordinatore Emilio D’Este – proprio per ricollocare questo grande evento nello spazio che merita: con il premio , infatti, viene valorizzata l’arte paesaggistica che si ispira alla laguna, in tutto il suo candore, la sua luce e i suoi colori”. Ma riemergono pure i nomi degli artisti del secolo precedente che hanno soggiornato a Burano nell’abitazione di Moggioli e poi ospitati nell'”osteria” di Romano Barbaro che con la collaborazione di Rino Bassan, il medico dell’isola e factotum di allora, diedero vita nel 1946 al premio , nelle sue iniziali edizioni di grande successo. E non a caso il manifesto che annuncia il grande ritorno è ispirato ad un quadro di Vellani Marchi, ripreso dalla prima edizione del novembre di sessantadue anni fa. La rassegna cdi quest’anno ha un riferimento alla recente 8. edizione di “Invito al colore” che ha contribuito a tenere accesa la fiammella della speranza per una riedizione del “Premio “, per tra le difficoltà di una sfida tra le varie innovazioni artistiche. Ed eccoci al suono della campana per l’invito all’inaugurazione fissata sabato 13 settembre alle 17.30 nelle sale della Scuola Media “Galuppi”, con l’esposizione degli elaborati dei trenta artisti già selezionati, dei 94 partecipani. E per la prima volta il “Premio ” diventerà itinerante, in quanto lunedì 22 settembre alle 18, le opere saranno presentate al Centro “San Vidal” dell’Ucai, nella scoletta in campo San Zaccaria, che ha dato il proprio patrocinio collaborativo alla promotrice, Associazione Artistica e Culturale di Burano .

Titta Bianchini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *