Invito al Colore 2008

Articoli apparsi nei quotidiani che parlano del concorso Invito al Colore

Da La Nuova del 28.04.2008

TRENTA ARTISTI DIPINGONO BURANO
La mostra “Invito al Colore ” diventa un concorso

Nel 1946 la nascita del Premio Burano di Pittura aveva dato risonanza nazionale ed internazionale ad una importante stagione di pittura moderna veneziana, la cosiddetta Scuola di Burano, che aveva visto, nella prima metà del ‘900, numerosi artisti (fra gli altri Gino Rossi, Carlo Dalla Zorza, Pio Semeghini, Fioravante Siebezzi, Mario Vellani Marchi e Moggioli) non solo risiedere nell’isola ma fare della luce e dell’ambiente lagunare fonte della propria ispirazione. Risale al 1991 l’ultima delle trenta edizioni del Premio, al cui rinascita, dopo i diversi dibattiti svoltisi negli anni scorsi su modi e tempi di una possibile ripresa, dà ora un decisione impulso l’Associazione Artistica Culturale di Burano che, a partire da quest’anno, lega la mostra di pittura “Invito al Colore”, organizzata da una decina d’anni, alla ripresa del Premio.
“Invito al Colore” si trasforma, infatti, in un concorso selezione per l’individuazione, da parte di una giuria formata di artisti e critici, dei trenta artisti che saranno invitati a partecipare al Premio Burano di Pittura con due opere, una a tema libero e l’altra “ispirata al paesaggio lagunare e a quello lagunare” riferimento contenuto nei bandi di tutte le edizioni della manifestazione.
Alla luce di tutto questo l’Associazione Artistica Culturale di Burano ha deciso di anticipare l’esposizione delle opere ammesse a “Invito al Colore” all’ultima decade di giugno, in coincidenza con i festeggiamenti per il patrono dell’isola Sant’Albano. Le opere dovranno pervenire alla scuola media Galuppi di Burano nei giorni di venerdì 13 e sabato 14 giugno (ore 10-12.30, 15-18), mentre la mostra sarà ospitata nella stessa scuola dal 19 al 29 giugno. Fra i partecipanti a “Invito al Colore” saranno assegnati un primo premio di 2.500 euro e un secondo premio di 1000 euro. Le opere saranno acquistate dalla Galleria d’Arte di Burano, ospitata nella scuola Galuppi. La giuria individuerà anche i trenta artisti che saranno invitati a presentare le due opere per il rinato Premio Burano di Pittura che diviene itinerante; l’esposizione delle opere presentate è in programma prima in isola dal 13 al 21 settembre e poi a Venezia in sede e date ancora in corso di definizione. La comunicazione degli artisti ammessi al Premio Burano di Pittura avverrà sabato 21 giugno. Info: 0415300169, 041730078, 041730267.
Giuseppe Barbanti

 

Da Il Gazzettino del 10.05.2008

A BURANO RINASCE IL PREMIO DI PITTURA

Dopo quasi vent’anni la locale associazione culturale vuole rilanciare l’evento: da decidere solo data e sede

Il Premio Burano, istituito nel nel 1946 dalla Giunta Popolare dellla Liberazione; è stata la prima rassegna d’arte del dopoguerra in Italia.
L’edizione inaugurale venne assegnata a Carlo Dalla Zorza per un dipinto post impressionista che raffigurava l’isola dei merletti.
Facendo infuriare il giovane Emilio Vedova – che considerava quel pittore il passato dell’ arte – e che, per protesta, gettò il suo dipinto in laguna. Amorevolmente poi recuperato da Romano ed ancora oggi esposto nella sua celebre trattoria.
La grande stagione della cosiddetta Scuola di Burano – con Umberto Moggioli, Gino Rossi e Pio Semeghini – espressa soprattutto nel corso del ventennio fascista, in realtà era già finita. Perché la ricerca espressiva degli artisti si orientava ormai verso altre derive formali.
Le edizioni successive, alcune anche di un Certo interesse, sono state tutte impregnate della nostalgia di un tempo passato ed una pittura ormai irrimediabilmente perduti.
Si è allora discusso molto, nel corso di tutti questi anni, per cercare di fronteggiare la crisi che inevitabilmente aveva investito lo storico premio veneziano. Proponendo per alcuni anni la mostra “Invito al colore” che non ha certamente risolto il problema. Ma rifiutando qualsiasi innovazione, come ad esempio l’istituzione di una sezione della fotografia. E forse anche una per video opere.
Linguaggi espressivi ormai patrimonio degli artisti in tutto il mondo tanto da costituire l’ossatura portante delle più importanti rassegne d’arte, a cominciare dalla Biennale di Venezia.
Certo, si potrebbe affiancare a queste sezioni una piccola ma selezionata mostra di pittura e forse, periodicamente, una rassegna dei protagonisti storici.
Perché, infine, anche la Biennale non è più quella di una volta e, se non si fosse rin¬novata, sarebbe già morta da molti anni.
Enzo Di Martino

 

Da Il Gazzettino del 10.05.2008

(T.B.) – Rinasce, dopo quasi vent’anni, il premio “Burano” di pittura, grazie all’iniziativa dell’Associazione Artistica e Culturale di Burano, il cui presidente Tobia Bressanello si è impegnato a rilanciare e a riproporre, in tutto il suo significato storico e artistico, l’antica manifestazione. Data e Sede non sono state ancora indicate, “ma da parte nostra, grazie anche alla collaborazione di Enti e sponsor esterni, nullà verrà la¬sciato di intentato per riportare all’attenzione della critica e dei cultori, questo atteso e particolare avvenimento”, spiega Bressanello. E la mostra “Invito al Colore”, che si svolgerà dal 19 al 29 giugno nelle sale della Scuola “Baldassare Galuppi”, rappresenta pertanto un “concorso-selezione” in cui una Giuria individuerà trenta artisti che poi parteciperanno al premio “Burano”, con due opere, una a tema libero e la seconda ispirata al paesaggio di Burano e a quello lagunare, tema che è stato ripreso dal bando del famoso premio del 1946 e poi riproposto nelle successive trenta edizioni del premio medesimo, conosciuto ed apprezzato in Italia ed anche all’estero. Per partecipare a “invito al colore” la segreteria organizzatrice rende noto che le schede di adesione possono essere ritirate anche nella sede dell’Ucai, nella scoletta a San Zaccaria il cui segretario, Giorgio Fabbiani si è messo gentilmente a disposizione per collaborare alla migliore riuscita del programma.

 

Da La Nuova del 01.06.2008

“INVITO COLORE” DIVENTA UN CONCORSO

La mostra “Invito al Colore” diventa un concorso per selezionare 30 artisti che potranno partecipare al rinato Premio Burano la cui ultima edizione risale al 1991. Così l’Associazione Artistica Culturale di Burano, presieduta da Tobia Bressanello, intende rilanciare la manifestazione. I 30 artisti, come previsto nel 1946 dal bando della prima edizione, potranno partecipare con due opere, una a tema libero e l’altra “ispirata al paesaggio di Burano e a quello lagunare”. Le opere di “Invito al Colore” saranno esposte nella Galleria d’Arte di Burano dal 19 al 29 giugno, in coincidenza con la festa di S. Albano: gli artisti dovranno farle pervenire alla scuola media Galuppi di Burano il 13 e il 14 giugno (ore 10-12.30; 15-18). I nomi dei 30 artisti che saranno invitati a presentare le due opere saranno resi noti il 21 giugno: l’esposizione è in programma prima in isola dal 13 al 21 settembre, poi a Venezia alla Scoletta di S. Zaccaria sabato 21 giugno. (g.b.)

 

Da Il Gazzettino del 19 giugno 2008

Torna il “Premio Burano” di Pittura

Si ripresenta “Invito al Colore”, la prestigiosa mostra di pittura che ogni anno organizza l’Associazione Artistica Culturale di Burano. Questa edizione riveste, rispetto alle precedenti, un particolare significato poiché rappresenta il concorso-selezione, da cui un’apposita giuria sceglierà i trenta artisti che successivamente parteciperanno al rilanciato “Premio Burano” di pittura, con due opere, una a tema libero e l’altra ispirata al suggestivo paesaggio di Burano e alla coreografia delle lagune che circondano l’isola.
Il tema – come sottolineano gli organizzatori – è stato ripreso dal bando del premio “Burano” del 1946 e proseguito nelle successive trenta edizioni del medesimo premio, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. “Sarebbe oltre modo opportuno che il premio “Burano” di pittura, sia esso piccolo o grande, continuasse a vivere nel futuro, sia per mantenere sempre desto l’interesse e lo studio nei confronti di quella che è stata la vera e propria scuola di Burano e dei suoi maestri, sia perché la luce di Burano non abbia mai a spegnersi come fonte di ispirazione d’arte e di poesia.
Sono parole, quasi profetiche, tratte dal libro “La scuola di Burano e altri”, di Federico Fontanella, di alcuni anni or sono e che oggi, appunto, trovano pieno riscontro, grazie all’iniziativa di questa Associazione, di cui è presidente Tobia Bressanello. “Invito al Colore”, edizione 2008, sarà presentato agli invitati e alle rappresentanze dei mass-media oggi giovedì alle 11, nella sala della Scuola Media “Galuppi”, e inaugurato ufficialmente, presenti le autorità, sabato 21 giugno alle ore 17.30. Nel corso della cerimonia saranno resi noti i nomi dei trenta artisti selezionati per il premio “Burano” di pittura che si svolgerà nel prossimo mese di settembre e che richiamerà nell’isola del merletto, personalità e cultori d’arte d’Italia e di altri Paesi. “Invito al Colore” è inserito nei programmi della “Festa de Sant’Alban”, tra i patroni di Burano, con manifestazioni promosse dalla stessa Associazione, particolarmente sensibile alle tradizioni della propria isola.               Titta Bianchini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *